TERNI
+39 379 189 8480
meweb@progettostrategicodigitale.it

LinkedIn per il business, scopri come promuovere il tuo

MeWeb fa girare il web intorno al tuo business

LinkedIn per il business, scopri come promuovere il tuo

Si può utilizzare LikedIn per promuovere il proprio Business?

LinkedIn ha attualmente 600 000 000 di utilizzatori, di questi 40. 000.000 sono in posizioni decisionali nelle loro aziende. Questi dati danno idea delle potenzialità che questa piattaforma rappresenta per lo sviluppo e la promozione di business B2B.

Ecco alcuni suggerimenti suggerimenti per sfruttare al meglio le potenzialità di linkedin per il business:

Suggerimento numero 1: ottimizzare il proprio profilo personale

Il profilo è  una presentazione di sé della propria professionalità. LinkedIn è una piattaforma ideata proprio per il business, ma dentro LinkedIn ci sono comunque persone.

Avere un profilo incompleto, non aggiornato e poco in linea con il business in cui si opera, significa diminuire significativamente le probabilità di essere preso in considerazione dal proprio potenziale cliente.

Il profilo LinkedIn è composto da 3 sezioni fondamentali.

  1. prima sezione: la triade, foto+nome/cognome e job title
  2. seconda sezione: il Summary o Riepilogo
  3. terza sezione: le esperienze lavorative.

Come ottimizzare la prima sezione.

Foto: Potrebbe sembrare scontato, ma è in effetti importantissimo scegliere una foto luminosa, in cui siamo sorridenti e con un abbigliamento e un atteggiamento in linea con il nostro business, per trasmettere un’idea di apertura al dialogo e al confronto.

nome e cognome: essere il più semplici possibile, solo nome e cognome. 

jop title o headline: In questo caso ci sono due scuole di pensiero, la prima suggerisce di mettere in evidenza il valore offerto, mentre la seconda ci dice di inserire le parole o frasi chiave che  cliente ideale va a ricercare all’interno della piattaforma. Optare per l’una o per l’altra ipende molto dal tipo di attività che svolgiamo. 

Come ottimizzare la sezione sommario.

E’ sicuramente la parte di più difficile redazione, ma è anche è quella che viene visualizzata di più.  E importante utilizzare frasi brevi e con una struttura grammaticale semplice, sfruttando anche gli elenchi puntati.  Deve comunicare in modo semplice e diretto chi siamo, le nostre skills e soprattutto quello che possiamo fare il per nostro cliente. Se ti rimane difficile ecco alcune domande che puoi farti per essere sicuro di essere customer oriented:

  1. – Quale problema risolvete?
  2. – Quali risultati portate loro? 
  3. –  In che modo avete intenzione di farlo?

Se puoi rassicurarlo, mostrandogli un percorso che farete insieme. Ci sono settori più avvantaggiati in questo e che possono forse pensare di tralasciare questa parte ma altri invece che hanno bisogno si faccia più attenzione a questo passaggio.

Per aiutarvi quando andrete a scrivere il vostro riepilogo tenete presente che il valore offerto dal vostro prodotto/servizio probabilmente si cela dietro una di queste domande: riduce un rischio?, riduce un costo? migliora le prestazione di un prodotto già esistente? soddisfa un bisogno fisico, sociale o emotivo?

Se ce l’hai in questa parte potresti anche inserire il tuo Elevator pitch.

non dimenticare qui di inserire l’ indirizzo e-mail.

Come ottimizzare la sezione delle esperienze.

In questa sezione vanno sottolineate le esperienze professionali più importanti, cioè quelle che hanno ottenuto risultati più evidenti e/o i problemi più grandi che hai affrontato e risolto o che hai aiutato altri a risolvere. Anche questa sezione dovrebbe essere ricca di parole chiave. Rendete ciò che avete fatto tangibile e misurabile.

Per dare vera sostanza potete aggiungere o una presentazione o un documento che possa avvalorare ciò che state affermando.

Per le esperienze formative va sottolineata la partecipazione a gruppi, seminari, eventi.

LinkedIn mette in evidenza solo le prime tre skills che vengono menzionate, è importante quindi che siano quelle per cui si desidera essere riconosciuti.

E’  buona norma, qualora sia possibile, chiedere referenze a clienti che abbiamo già fidelizzato o a persone riconosciute come autorità nel nostro settore di riferimento.

Suggerimento numero 2. Creare una pagina linkedIn per il business.

Questa pagina, collegata al tuo profilo personale ti servità per promuovere più direttamente i prodotti e servizi.

Come per le altre piattaforme social, le pubblicazioni dovrebbero essere calendarizzate partendo da obiettivi strategici aziendali ben definiti  e dovrebbero avere una certa continuità e una frequenza prestabilita.

I contenuti pubblicati nella pagina aziendale dovrebbero essere poi ricondivisi anche nel profilo personale.

Suggerimento 3. Trovare il tuo target dentro linkedin grazie alla profilazione.

LinkedIn ha al suo interno dei potenti strumenti per la profilazione del target, soprattutto nella versione premium, e attraverso questi strumenti è possibile ottenere una lista di profili più o meno profilati su cui fare delle azioni. Quelle più dirette sono:

  1. Chiedere la Connessione
  2. Save – salvare il contatto
  3. Get introduced – chiedere ad un collegamento in comune di presentartelo 
  4. Send InMail – mandare un messaggio di posta diretto in Linkedin
  5. Share – condividere le informazioni di contatto con un altro iscritto. 

Puoi anche salvare l’intera lista di profili, salvando la ricerca.

LinkedIn è un social fatto per costruire relazioni professionali. l’obiettivo è quello di costruire una rete di collegamenti interessati. Il modo migliore per avere informazioni relative alle nicchie di mercato di interesse e analizzarne le caratteristiche è proprio la profilazione.  

MeWeb Marketing con Progetto Grow Up sviluppa il tuo progetto di web marketing strategico

Progetto Grow Up è un servizio in abbonamento mensile per la gestione di seo, social e adv nel web marketing strategico

PROGETTO GROW UP

Caro Imprenditore, solo se conosci il web saprai come affrontarlo. 

Affidarsi a mani libere e senza controllo ad un’agenzia, ad un web designer o ad un grafico non è la cosa giusta da fare. Un imprenditore non deve diventare tecnico specializzato ma deve sapere le cose che servono per poter dialogare con gli operatori del settore e far si che questi siano veramente al servizio dell’azienda. L’imprenditore deve trasformarsi nel miglior web marketing manager per il progetto della sua impresa.

Per un imprenditore è fondamentale mantenere il controllo, supervisionare il progetto di web marketing pur avendolo delegato. E’ in gioco l’immagine aziendale, la sua comunicazione e reputazione.

Consulenza Gratuita MeWeb: Servizio di consulenza di web marketing strategico per imprenditori

MeWeb Marketing pianifica progetti strategici digitali affiancando gli imprenditori, i quali possono continuamente supervisionare lo sviluppo del progetto condiviso in Drive e devono approvare il progetto pianificato nel dettaglio prima della sua pubblicazione.

Lo strumento che usiamo è un prodotto professionale proprietario. Si chiama MWMap ed è una guida alla pianificazione strategica di progetti digitali di web marketing. 

La versione semplificata di questo strumento MINI MWMap è venduta nel pacchetto Start Up Facile, un’offerta creata con lo scopo di facilitare, attraverso la pratica, la formazione manageriale sul web marketing per l’imprenditore.

Start Up Facile: guida pratica al web marketing strategico per imprenditori

Start Up Facile è uno strumento da gestire autonomamente, ma corredato di consulenza MeWeb a supporto, per mettere in pratica la pianificazione strategica di un progetto digitale di web marketing per il business. 

Guida al Web Marketing Per Imprenditori

Compila il modulo di contatto per maggiori informazioni